POLVERIND S.R.L.
VERNICIATURE

Contatti della sede :

Via Danimarca, snc
Z.I. di Cascine di Buti ( PI ) 56032
Tel. 0587 722103 – Fax 0587 722292
E-mail : infopolverindsrl@polverind.it

Polverind srl, azienda che opera nel settore della verniciatura sin dai primi anni 80, si è trasferita nel Settembre 2007 nel nuovissimo stabilimento nella zona industriale di Cascine di Buti in provincia di Pisa, dove vernicia con elevata qualità di finitura, a liquido: su plastiche (polipropilene, abs e nylon) per il 90% ma anche su alluminio ed altri metalli per il restante 10% .

L’azienda dispone di due impianti di verniciatura, uno dei quali nuovissimo totalmente automatizzato, dotato di quattro robot antropomorfi ABB. La scelta di realizzare questo modernissimo impianto di verniciatura è scaturita dalla necessità di verniciare, con un altissimo livello qualitativo tutti i tipi di manufatti in plastica. I robot antropomorfi hanno dei grandi vantaggi per quanto riguarda la ripetibilità dell’applicazione ma non è detto che possano verniciare la totalità dei pezzi che un terzista deve trattare in tutte le loro forme.

Gli spazi che sono stati creati, all’uscita di ogni cabina automatica, permettono di ritoccare manualmente, quando necessario, i punti nascosti che i robot non sono in grado di raggiungere.
Per questo motivo, viene definito un impianto super automatizzato ma nello stesso tempo flessibilissimo. Anche la scelta del trasportatore bi-rotaia rovesciato è scaturita da un’attenta analisi, dalle esperienze passate, dalle quali è stato appreso che tra una bilancella e l’altra è necessario uno spazio fisico che varia seconda della lavorazione.

Nell’appassimento del forno le bilancelle possono essere accumulate una accanto all’altra, durante le fasi di spolvero, fiammatura e verniciatura invece, il passo tra un telaio e l’altro deve essere decisamente maggiore per evitare contaminazione nelle bilancelle precedenti o successive.
Anche nelle rampe di salita e di discesa del forno, le zone di accumulo permettono di avere una sola bilancella in transito sulle rampe, questo fa si che, nel caso ci fosse una caduta accidentale di un manufatto, non si rende necessario il fermo dell’impianto.

L’azienda si ritiene decisamente soddisfatta della scelta ; rispetto al vecchio impianto è stata raddoppiata la produzione ed il livello qualitativo è decisamente cresciuto riducendo notevolmente le operazioni manuali di ripresa dei manufatti difettosi .

< home